Il saluto di Avis provinciale al Papa in visita a Monza

posted in: Tutti gli articoli | 0

Sollecitati dal settimanale Il Cittadino di Monza, anche Avis provinciale MB ha voluto porgere il suo saluto a Papa Francesco, che domani sabato 25 marzo celebrerà una Santa Messa al Parco di Monza, fatto che è già entrato nella storia locale. Il messaggio avisino è stato pubblicato (pag. 43) in un fascicolo speciale dedicato all’evento (in edicola la scorsa settimana), già consegnato nelle mani del Pontefice.

Ecco il testo:

Santità,

i donatori di sangue della Brianza le danno il benvenuto nella nostra città. Si immagini. Se venissimo tutti insieme noi di AVIS, vestiti con una maglia rossa, ecco vedrebbe una grandissima macchia colorata davanti a lei. Quella goccia sarebbe formata da 24mila persone, tanti sono i donatori del territorio della Brianza. Migliaia di persone, migliaia di storie personali, di motivazioni e di idee, ma tutte unite nell’unico scopo di donare gratuitamente il proprio sangue per la salute dei malati.

Il donatore di sangue è un volontario che, a differenza di altri, può trovare solo in se stesso le motivazioni del proprio gesto. Il dono del sangue è anonimo. Noi non sappiamo chi ce lo chiede, il malato non sa chi glielo ha dato. Nessuno ci ringrazierà mai personalmente, nessun sorriso o stretta di mano ci ricompenserà del nostro impegno. Ci muove solo la convinzione di fare la cosa giusta, mettendo in pratica forse, inconsciamente, l’invito evangelico: “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”.