Gianluigi Molinari nuovo presidente di Avis provinciale Monza e Brianza

posted in: Tutti gli articoli | 0

E’ Gianluigi Molinari il nuovo presidente di Avis provinciale Monza e Brianza. Ex bancario in pensione, 60 anni, Molinari ha una lunga esperienza all’interno dell’Avis comunale di Nova Milanese, della quale era presidente uscente. La sua elezione è avvenuta nel corso della prima Assemblea del nuovo Consiglio provinciale, tenutasi nelle sede sociale presso il Centro Vittorio Formentano di Limbiate.

Il nuovo direttivo è completato da Gabriel Usai (Avis Albiate, 28 anni) vicepresidente vicario, Claudia Francescon (Avis Muggiò, 28 anni) vicepresidente, Gianluca Brioschi (Avis Desio, 46 anni) segretario e Michele Milani (Avis Barlassina, 71 anni) confermato nel ruolo di tesoriere. Completano il consiglio Sergio Barbieri (Avis Monza, 57 anni), Gabriele Borgonovo (Avis Vimercate, 26 anni), Giuliano Buratti (Avis Albiate, 69 anni), Alioscia Cornelli (Avis Nova Milanese, 42 anni), Angelo Corno (Avis Bernareggio, 51 anni), Marika Guidi (Avis Seregno, 37 anni), Francesco Marzorati (Avis Varedo, 28 anni), Marco Riva (Avis Seregno, 50 anni), Marco Sala (Avis Besana Brianza, 69 anni), Enrico Santambrogio (Avis Giussano, 65 anni). Sette membri su 15 del Consiglio sono al loro primo mandato provinciale, compreso il presidente Molinari. Il Collegio dei Revisori è invece composto da Roberto Berardi (presidente), Silvia Ralli e Angelo Viganò.

“Vi ringrazio per la vostra fiducia” ha detto il neo presidente subito dopo la sua nomina “E’ una pesante eredità quella che raccolgo da Roberto Saini, che ringrazio per l’attività svolta”. Le sue linee programmatiche sono già bene definite. “A me piace fare, sono una persona molto pragmatica” ha precisato Gianluigi Molinari “Quattro sono le priorità a cui dobbiamo far fronte. Migliorare la relazione, il supporto  e la comunicazione con le Avis comunali; approfondire i rapporti con i Centri di raccolta sangue; rilanciare l’aggregazione dei giovani; sviluppare la formazione dei dirigenti avisini con corsi di comunicazione, al passo con le nuove metodologie e tecnologie”. Per quanto riguarda la raccolta di sangue, nuovo impulso sarà dato a tutte le possibili forme di chiamata verso i donatori, per poter rispondere prontamente alle mutevoli esigenze degli ospedali.

Nella prossima riunione del Consiglio provinciale saranno formati i nuovi gruppi di lavoro.

Il bilancio 2016 di Avis provinciale Monza e Brianza si è chiuso in maniera positiva, con  24.410 soci (+215) che hanno donato 45.583 sacche (+560).

Il nuovo Consiglio Direttivo di Avis provinciale Mb: al centro il presidente Molinari

Il nuovo Consiglio Direttivo di Avis provinciale Mb: al centro il presidente Molinari