Assemblea annuale 2018: i dati della raccolta di sangue in Brianza

posted in: Tutti gli articoli | 0

L’Assemblea di Avis provinciale Monza e Brianza, la prima della presidenza di Gianluigi Molinari, viene ospitata per la sua 10° edizione dall’Avis Comunale di Brugherio. Questa associazione festeggia quest’anno il suo 60° Anniversario di Fondazione. In oltre mezzo secolo di vita questo gruppo è diventato uno dei più grandi del territorio brianzolo, caratterizzato da una spiccata attività nel tessuto sociale cittadino. Con i suoi 1452 soci rappresenta la 4° Avis della Brianza.

I responsabili e i delegati in rappresentanza delle 39 strutture territoriali dei Donatori di sangue brianzoli si riuniranno sabato 24 marzo presso il Cinema Teatro San Giuseppe.

Martedì 13 ottobre Avis provinciale ha incontrato la stampa nella sala consiliare di Brugherio per presentare in anteprima i dati della raccolta di sangue 2017. Erano presenti il presidente provinciale Gianluigi Molinari, il sindaco Marco Antonio Troiano e il presidente di Avis Brugherio Mauro Brugali.

I soci Avis provinciale MB 2017: suddivisione territoriale

 

L’Assemblea ordinaria di quest’anno, come da statuto dovrà approvare le diverse relazioni e i bilanci consuntivo e preventivo. Sarà però soprattutto un’occasione importante per condividere tra le diverse Avis le attività svolte nell’anno passato, e confrontare le strategie per migliorare alcuni punti essenziali della nostra attività.

Due le questioni che saranno affrontate con spirito critico e aperto confronto:

–  tecnologie per la gestione associativa

– comunicazione e promozione della donazione verso i giovani e verso le nuove comunità di stranieri presenti oggi sul territorio.

La raccolta di Avis provinciale MB 2017: suddivisione territoriale

Nel corso di quest’anno Avis provinciale si impegnerà nella diffusione tra le Avis comunali del Progetto di Informatizzazione “AVISNet Regionale”. Sarà una grande rivoluzione nella gestione avisina che partirà tra poche settimane proprio da Brugherio. Un software moderno che consentirà di omogeneizzare i diversi sistemi gestionali attualmente utilizzati. Ciò permetterà:

– ai donatori di avere accesso online ai propri referti (nel rispetto della privacy) e di prenotare la donazione

– alle strutture superiori di Avis di avere sempre a disposizione informazioni e statistiche aggregate.

Questo si tradurrà in meno lavoro d’ufficio per le Avis comunali.

I tipi di donazione di Avis provinciale MB 2017

Dall’Assemblea di quest’anno si auspica la nascita di un nuovo spirito di maggiore collaborazione fra le strutture territoriali. Le iniziative che saranno messe in atto saranno:

– rilancio del Gruppo Avis Giovani: conta già una 20ina di soci che si impegneranno per portare nelle Avis comunali più piccole le esperienze di aggregazione e propaganda già impiegate dalle Avis comunali più grandi

– una campagna di comunicazione a disposizione di tutte le Avis che ne vorranno usufruire

– Avisconto, una serie di negozi convenzionati che proporrà sconti o particolari agevolazioni a tutti i donatori della Brianza

I donatori di Avis provinciale MB 2017: suddivisione per età