L’estate dei campioni di donazione

posted in: Tutti gli articoli | 0

Mentre agosto porta la maggior parte di noi in vacanza, mentre la cronaca quotidiana si riempie di notizie leggere e storie da spiaggia, c’è spazio però anche per cronache avisine che ci raccontano di grandi, umili imprese che devono essere da esempio e sprone per tutti per tutti i donatori, presenti e futuri.

Lo scorso mese l’Avis di Nova Milanese ha potuto annoverare tra i suoi donatori un nuovo Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Il titolo onorifico è stato assegnato a Vincenzo Carnemolla, 61 anni, capace di realizzare, a partire dal luglio 1983, 295 donazioni di plasma. Siciliano d’origine, Vincenzo dopo gli inizi come donatore di sangue è stato indirizzato, 25 anni fa, verso il plasma, e da allora ha donato a un ritmo incredibile, arrivando anche a 13 donazioni in un solo anno. Una tale dedizione non poteva che meritare il massimo riconoscimento civile, per essere indicato come esempio per tutti i donatori.

L’Avis di Biassono è invece andata sui giornali con il suo “campione”. Alessandro Vergani, 42 anni, è infatti il donatore biassonese con il maggior numero di donazioni, avendone realizzate 236. Avisino della prima ora, all’indomani dei suoi 18 anni, sulla scorta dell’esempio paterno, Alessandro riesce a donare fino a 12 volte l’anno, alternando sangue e plasma. Nella sua vita, anche una personale esperienza con l’importanza della donazione. La moglie Sabrina, anch’ella donatrice, è stata salvata da un’emorragia occorsa durante il parto grazie a decine di sacche di sangue.

Due storie semplici, due storie a loro modo “eroiche” e straordinarie nel loro gesto quotidiano.