West Nile Virus 2019, in Lombardia restrizione per 4 province

pubblicato in: Tutti gli articoli | 0

Dopo oltre un mese dal primo comunicato diramato dal Centro Nazionale Sangue relativo all’isolamento del West Nile Virus, il numero delle province italiane “col bollino rosso” sono diventate 22. Il virus è ormai segnalato anche in Lombardia, nelle province di Brescia, Cremona, Mantova e Sondrio.

Ricordiamo che anche quest’anno la Regione Lombardia ha scelto di effettuare il NAT test sulle sacche di quei donatori che hanno soggiornato anche una sola notte, in una delle province italiane segnalate. Sarà sufficiente informare il medico della visita che precede la donazione per poter donare in totale sicurezza, per sé e per i riceventi. Ciò permette di evitare la sospensione dalla donazione di 28 giorni prevista dai protocolli sanitari.

L’elenco completo e in continuo aggiornamento delle province italiane interessate dalla restrizione è disponibile a questo link.

Della restrizione fanno parte anche alcuni paesi dell’Unione Europea e non (Grecia, Romania, Francia,Ungheria, Serbia, Cipro e Bassa Austria) dove è prevista la sospensione temporanea per 28 giorni “per coloro che vi abbiano soggiornato anche solo una notte”. A questi si aggiungono quelli in cui la sospensione è in vigore tutto l’anno (Stati Uniti e Canada).