Codice etico dell’Avis Provinciale di Monza e della Brianza

Oggetto di questa pagina è il Codice Etico, che consiste nel modello di AVIS Nazionale adottato e adattato dall’Avis Provinciale di Monza e Brianza.
Riportiamo di seguito due degli articoli più significativi, l’art. 4 (Missione) e l’incipit dell’art. 5 (Princìpi e Valori), perché riteniamo che diano una sintesi significativa di come noi di Avis MB vediamo la nostra Associazione e come desideriamo che questa sia percepita da soci e non soci.

 

4. Missione

Fin dalla sua costituzione gli scopi dell’associazione fissati dallo Statuto erano e sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.
Avis Provinciale Monza e Brianza pertanto, in armonia con i propri fini istituzionali e con quelli del Servizio
Sanitario Nazionale, si propone di:

  • Sostenere i bisogni di salute dei cittadini favorendo il raggiungimento dell’autosufficienza di sangue e dei suoi derivati a livello nazionale, dei massimi livelli di sicurezza trasfusionale possibili e la promozione per il buon utilizzo del sangue
  • Tutelare il diritto alla salute dei donatori e di coloro che hanno necessità di essere sottoposti a terapia trasfusionale
  • Promuovere l’informazione e l’educazione sanitaria dei cittadini
  • Promuovere un’adeguata diffusione delle proprie associate su tutto il territorio nazionale, con particolare riferimento alle aree carenti, e delle attività associative e sanitarie ad esse riconosciute, come la raccolta del sangue e degli emocomponenti
  • Favorire lo sviluppo della donazione volontaria, periodica, associata, non remunerata, anonima e consapevole a livello comunitario ed internazionale
  • Promuovere lo sviluppo del volontariato e dell’associazionismo a livello provinciale

5. Princìpi e Valori

Avis Provinciale Monza e Brianza riconosce anche il valore di un impegno all’applicazione di principi etici e di diritti umani che possono andare oltre la conformità alle leggi esistenti.
A tale scopo i soci, i volontari, i dipendenti, i prestatori di lavoro temporaneo, i consulenti ed i collaboratori a qualunque titolo, i procuratori e qualsiasi altro soggetto che possa agire in nome e per conto di Avis Provinciale Monza e Brianza devono rispettare e promuovere i seguenti princìpi:

  • onestà
  • affidabilità
  • obiettività e imparzialità
  • correttezza
  • trasparenza
  • riservatezza

(omissis)

 
Codice etico Avis MB - Click per aprire
L’intero contenuto del Codice etico, composto da 13 capitoli, può essere consultato aprendo questo documento PDF (oppure click sull’icona PDF sulla sinistra).